31
Lug
06

Riappacificazione con… XGL

Alcuni sapranno di cosa parlo, molti altri no. Si chiama XGL; è, insieme a compiz, una delle novità più chiacchierate del mondo Linux.

Croce e delizia: c’è chi lo definisce il pacchetto che porterà al sorpasso su windows, e chi invece lo ritiene troppo instabile, troppo ‘alpha’ per essere consigliato.

L’avevo provato più volte (3, per l’esattezza) con esiti diversi. La prima volta, dopo l’installazione, avevo un desktop 3d stupendo, con bellissimi effetti. Riavvio, e tutto scompare. Preso dalla rabbia, elimino tutto, senza neppure chiedermi ‘perché non funziona?’.

Seconda passata: all’inizio non funziona, niente intestazioni delle finestra (per intenderci: non si vede quella barretta nella quale trovano posto i pulsanti per chiudere/ridurre a icona/massimizzare). Lascio stagionare un po’, nel frattempo i pacchetti vengono automaticamente aggiornati un paio di volte; torno dopo un mesetto (ho impostato la possibilità di scelta, se attivarlo o meno) e… meraviglia! Funziona! Però è un po’ poco funzionale. E troppo lento negli effetti.

Formatto la partizione. Elimino ubuntu, quindi anche xgl, e reinstallo tutto. Vivo così per un po’ di tempo, con il mio Sistema Operativo ‘umano’. Però mi manca qualcosa…

Ed ecco che oggi ho installato XGL. Perfettamente funzionante, più veloce di prima, e con stupendi temi!!!

Per chiunque abbia Linux: adesso ne vale veramente la pena…

XGL screenshot

Annunci

3 Responses to “Riappacificazione con… XGL”


  1. 3 agosto 2006 alle 16:02

    Incredibile, a volte scriviamo di cose molto simili, io ad esempio quest’articolo non l’avevo letto! 😉
    Cmq se davvero Hasta la “Vista” sarà rinviato per altri sei mesi secondo me c’è la reale possibilità che alcune distribuzioni implementino già Xgl di default! 😉

  2. 3 agosto 2006 alle 17:07

    Beh.. intanto grazie per il link!
    Poi… evidentemente le idee di successo sono abbastanza comuni 😉
    Per XGL di default: vedrò se Edgy (Edgy Eft, aka Ubuntu 6.10) lo implementerà; certamente è un buon colpo per tutti, ma bisogna stare attenti a non correre troppo e implementarlo troppo presto. Si può ancora fare meglio, e per farlo ci vogliono test prima di creare uno standard. Ben venga XGL alpha (magari, con pacchetti già pronti nelle distro… perché no?)

  3. 3 Daniele Medri
    4 agosto 2006 alle 07:56

    A riguardo vi segnalo il blog di un ragazzo particolarmente interessato all’argomento. pollycoke.

    Comunque sia, Xgl è intrigante ma completamente inutile 🙂 e nella versione attuale include un numero esorbitante di moduli per effetti grafici inutili sulla vecchia versione di server xorg.

    Stanno aggiornando xorg per gestire in maniera leggermente più intelligente OpenGL e contenere il numero di features grafiche/appariscenti. Già la versione di metacity (wm di GNOME) in sviluppo supporta le modifiche apportate lato server.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: