22
Feb
07

Devo scrivere

Devo scrivere su un po’ di argomenti, e dedicherò un paio di post a ciò che mi è successo ieri sera e a ciò che ci sta succedendo DA ieri sera.

Ma intanto devo fare un po’ di “contorno” ai due post (li scriverò? spero di sì…), e scrivere varie annotazioni per me importanti, ma che non pretendono un post.

Prima di tutto devo scrivere per un’amica. Cosa scrivere? Non lo so, anche perché se ne avrebbe a male se scrivessi esplicitamente. Posso scrivere intanto che ti sono molto vicino (frase retoricissima…). Ma non dovrebbe bastare…
E quindi che dire? Prendi la vita con più leggerezza (proprio io, a scrivere queste cose… sono poco credibile), prendi il blog con più leggerezza. Ma soprattutto prendi le persone con più leggerezza. Siamo tutti esseri umani, imprecisi, a volte maledetti, o maledettamente arroganti, e quando sbagliamo lo facciamo senza guardare come trattiamo “il prossimo nostro”… Finché le cose vanno bene, ok… Ma quando inizia il crollo, o quando siamo instabili, si inizia anche a non guardare oltre il nostro naso.

Cosa significa? Non lo so, rileggerò per vedere se ho capito almeno io.

Cambiando argomento. Mi sono divorato “Il nome della rosa” di U. Eco. Sentito nominare con terrore più e più volte da studenti di liceo classico (prevalentemente), ho voluto vedere quanto riuscissi a reggere questi mostri sacri dell’istruzione italiana, e quanto gli obblighi scolastici inficino la bellezza di tali opere d’arte (o più semplicemente, mirabilia umani).

In questi giorni faccio molto poco, dovrei svolgere il progetto di programmazione, ma mi servirebbe un manuale più completo… Vado avanti comunque, spero di trovare a giorni una bolla di forza di volontà e portare “a compimento” questo progetto-mostro sacro, e la relazione di accompagnamento.

Ok, vado a scrivere il resto… Buona giornata!

Annunci

1 Response to “Devo scrivere”


  1. 1 Lorenzo
    23 febbraio 2007 alle 22:38

    Gia, c’è questo luogo comune che il libro “il nome della rosa” sia pesante, noioso ecc., certo non è una favola da leggere ai bambini x addormentarsi, xò cavolo, un vero capolavoro, degno di Umberto Eco!!
    ciao.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: