Archivio per marzo 2007

22
Mar
07

Dies illuxit

(trad.: è spuntato il giorno)

No, non chiedetemi perché. Ma oggi sono soddisfatto, forse anche un po’ contento. Guarda caso, proprio quando ho preso in mano la mia dashboard per scrivere questo pezzo, Paolo Conte ha fatto capolino con Quadrille (pezzo di musica-cabaret…).

Tornando a casa dall’università mi sentivo forse anche in vena di andare avanti, di non andarmene una volta per tutte. Vedrò…

Ho guardato in alto, al cielo. Blu, con qualche spunto di bianco, scarabocchi di nuvole. Qualche ramo davanti, un cielo un po’ chiuso. Ma guardando bene… sono gemme, quelle… E anche loro si apriranno, e verranno fuori nuove foglie, e faranno ombra sotto un cielo ancora più blu (… ma il cielo è sempre più blu!)

Novità quindi non ne ho, se non un po’ di gioia in più.

Sto lavorando, è tardi e adesso arrivi tu,
conversiamo…come faccio? Vuoi tu dirmelo?
C’era una volta un bel linguaggio che mai più
ho parlato, non ti spiace ricordarmelo?…

Paolo Conte, Gong-oh

Annunci
18
Mar
07

ETA: not available…

ETA : estimated time of arrival.

Tempo di arrivo previsto. Per chi si sente sempre in viaggio, serve un arrivo. Un bisogno di sosta. Se continuamente la vita, o io stesso, mi tortura, mi trascina avanti, beh, allora aspetto l’arrivo del viaggio, di quello che sto facendo, una sosta. Ma l’arrivo non è proprio una sosta. L’arrivo è un cambio radicale. Se siamo in treno, in ritardo, con il continuo tu-tum dei binari, i pali che fuggono, e l’orizzonte calmo che ci guarda, come a dire “dove vai? io sono calmo, e aspetto. Non vedi come si sta bene, qui?”, l’arrivo, dicevo, in stazione, è un diventare fermi, parte dell’orizzonte che fuggiva, e da lì cominciare un diverso viaggio.

Ma questo treno va, non so dove, non so come, non so perché né fino a quando. E neppure so se sia un treno, o un calesse. Neppure pensassi che fosse amore.

E come vorrei essere in quel nuovo viaggio, quel diverso viaggio dove i miei compagni di cabina saranno diversi, dove il tempo passerà lieto.

Arrivando alla fine della metafora, oltre la “verde frontiera tra il suonare e l’amare / verde spettacolo in corsa da inseguire / da inseguire sempre, da inseguire ancora / fino ai laghi bianchi del silenzio / finché Atahualpa, o qualche altro Dio / non ti dica ‘Descansate niño, che continuo io…’ “, il periodo è senza amici. Non che non ne abbia, ma non li sento. Non sentire amici vicino è brutto, ma rimediabile se è solo una brutta sensazione. Se invece gli amici si allontanano (insensibilmente, un allontanamento non misurabile, magari non visibile ad occhio nudo, ma in fondo, oggettivo), è brutto e crudo.

E così, il non parlare con una razionale amica di chat, un po’ mi divora, tra l’inedia ed un “in bilico” tra rancore e dolore. Che non sia ora di trovarne di sicuri, di confidenti?

… ma… come?

Grazie a Paolo Conte per la colonna sonora di questi giorni, e per “Alle prese con una verde milonga” da cui ho tratto un brano del post. Ed un pensiero per Massimo Troisi, dal quale ho parafrasato “pensavo fosse amore, invece era un calesse”.

06
Mar
07

Feisty ed eciadsl… risolto!

NOTA BENE. Mantengo il post online solo per “dovere di cronaca” (e perché ci tengo un pochino a questo ormai frequentato post!). La guida, aggiornata alla versione 0.12, per eciadsl ed Ubuntu, la trovate su https://maipaura.wordpress.com/eciadsl-la-guida/ , tutti i commenti e gli aggiornamenti sono raccomandati in quella pagina.

Post rapido, per chi stesse cercando info sull’utilizzo di eciadsl per i modem ADSL USB con Ubuntu Feisty Fawn 7.04, seguito della guida su eciadsl ed Edgy

Purtroppo eciadsl non è compatibile con il Kernel Linux >= 2.6.18, e siccome Feisty utilizza il kernel 2.6.20(.14), eciadsl non è utilizzabile con Feisty e seguenti (così come non è utilizzabile con Fedora Core 6/7 e con OpenSUSE 10.2/10.3).

Ho chiesto agli sviluppatori di eciadsl: purtroppo nessuno di loro utilizza più modem ADSL USB. Lo sviluppo di una versione compatibile con i nuovi kernel non è quindi per ora in vista. Suggerimento? comprate un modem ethernet…

-=o0o=-

updates: sembra che un uomo di buona volontà abbia realizzato una patch per eciadsl che gli permette di funzionare su kernel superiori alla versione 2.6.18, potete scaricare eciadsl 0.11 con patch da questo link.

Ho anche provveduto a modificare rapidamente i files per utilizzare bash in Ubuntu 6.10 e 7.04, visto che /bin/sh in (K/X/Ed)Ubuntu è collegato a /bin/dash, che con eciadsl ha qualche problemino. Qui il file.

Inoltre un metodo sicuro per installare ed usare eciadsl senza sforzi:

  1. spacchettate ed installate (vedi manuale, non c’è nulla di speciale)
  2. configurate usando eciadsl-config-text (e non eciadsl-config-tk che da’ problemi)
  3. [facoltativo] createvi uno script per shell o un semplice link sul desktop che lanci su richiesta (da terminale) il seguente comando:
    sudo killall eciadsl-ppoeci
  4. fate partire eciadsl con
    sudo eciadsl-start
  5. quando eciadsl si pianta tentando di sincronizzarsi con il provider, voi uccidete con sudo eciadsl-ppoeci, ovvero fate doppio click sull’icona che avete creato
  6. eciadsl dal terminale dopo pochi secondi riproverà… e tutto funzionerà!

Vi consiglio comunque di tenervi aggiornati attraverso il forum di eciadsl, che con questo blocco ha ripreso vigore. Io con il mio router ADSL2+ ormai vivo sereno, comunque…