20
Giu
07

Semplici Ombre Salmastre

Oh beh, blog, ogni tanto ci si rivede… Un po’ per non morire, come si dice…

Titolo strano, no? Beh, posso anche spiegare… ma lo farò tra qualche riga, lasciami dare sfogo alla mia… “creatività”…

Mi è venuto lo stimolo di scrivere qualcosa, questa sera… Non so perché. Forse perché ogni volta che vedo un po’ di gente mi arriva lo stimolo alla depressione, e finché è “leggera” lo stimolo di tramuta in sfogo… Sì, vedere un po’ di gente. Rarità, ultimamente, sebbene mio padre insista nell’affermare che esco troppo.

Mio padre. Beh, non passa giorno che non parli di lui con qualcuno. Sì, perché ormai tutta la mia vita è basata sul suo giudizio… Sul fatto che non sono per niente bello, cosa che mi ripete da anni. Sul fatto che sono un “diverso” («quanta gente conosci che fa così? nessuno!»). Sul fatto che non studio. Sul fatto che ho paura di guidare, e per lui è solo una cazzata (che però a lui non importa). Sul fatto che se non studio, e non lavoro, a settembre mi caccerà fuori di casa, «a calci nel culo» (sic.).

Mi dirai, non devo vedere il giudizio degli altri. Ma se non vivo che sul giudizio? Non mi fido di me stesso, credo solo a come penso gli altri mi vedano. Brutto, basso, sfigato, con un pessimo accento, un orribile carattere, una pesantezza rara, una trasandatezza irrimediabile.

Oggi, un amico mi ha invitato al DownUnder. Premetto che non ho la benché minima idea di cosa sia (pub?). Non credo proprio ci andrò. a cosa servirebbe? A farmi sentire ancor più una merda? a confrontarmi con tutte le persone che si divertono E studiano E lavorano? Ha ragione mio padre, ad elencarmi tutte le persone che, loro sì, rendono fieri i loro genitori. Studiano, hanno una famiglia (!!!), lavorano. Io sono solo un due di briscola, con un valore nominale, ma privo di qualunque utilità pratica.

Lo stesso amico mi ha chiesto di andare a studiare con lui, ogni tanto. Altra cosa che non riuscirei mai a fare. E solo per blocco psicologico? No, ha ragione anche qui chi mi da’ del fallito: sono solo un lavativo, che si sveglia tardi, che non fa un tubo da mattina a sera.

Oh, mio blog… Quanto vorrei non sentirmi in colpa, almeno con te, di tediarti con discorsi odiosi e pesanti… Ed invece mi tormenta l’idea di rappresentare solo un peso per ogni persona che mi incontri, che parli con me… Un problema eterno ed irrisolvibile.

Un buco nero, ecco. Un buco nero assorbe la luce, le particelle (saranno la stessa cosa?), materia ed antimateria attorno a lui; io, succhio serenità, pretendo comprensione, esigo tributo di preoccupazioni. Nulla, però, che mi riempia, anzi, tutto contribuisce ad alimentare questo mio vagare…

Oh bene, la finisco. Sto scadendo in non so quali argomenti.

Ma… devo ancora spiegare il titolo… Beh, è semplice. Volevo mettere la parola Semplice, appunto, per sminuire un po’ queste mie parole (c’è ancora chi afferma che il mio stile sia apprezzabile…). Tutto in una sigla. Dopo qualche ricerca, mi viene in mente SOS, Save Our Souls. Cosa mettere accanto a semplice? Beh, non so come, sono affiorate queste due parole, tra le altre; da sole. E rileggendo mi è venuto spontaneo interpretare queste ombre salmastre in un solo modo, quello che mi segue da mesi, anni.

lacrime.

Annunci

5 Responses to “Semplici Ombre Salmastre”


  1. 1 Ale
    21 giugno 2007 alle 15:35

    “Un batter d’occhio, un pensiero, un’ala d’angelo: che cosa era abbastanza veloce per inserirsi
    nello spazio fra la domanda e la risposta, separando l’una dall’altra?
    La luce non segue le proprie orme più istantaneamente di quanto il nostro travolgente arrivo
    non facesse nei confronti del calesse che tentava di salvarsi”
    De Quincey

  2. 2 grishi
    21 giugno 2007 alle 18:37

    hola,
    nel pieno del mio cazzeggio lavorativo sono finito sul tuo blog e mi ha colpito parecchio.forse perchè mi ricordi un po com’ero io un po di tempo fa…ma neanche così tanto tempo fa…o forse perchè non è da tutti aprirsi così pubblicamente…comunque…su con la vita!! il mondo non è semplice per nessuno, la gente va avanti per inerzia, perchè sono tutti dei caproni e tu, che dai frammenti di post che ho letto invece sembri una persona intelligente e molto sensibile, dovresti cercare motivazioni non negli altri ma in te stesso.tuo padre ti caccia di casa? tanto meglio! vai a vivere da solo,scopri nuove cose,conosci gente nuova..c’è solo da guadagnarci te lo assicuro.ti parla uno che a 18 anni se n’è andato di casa senza essere cacciato da nessuno (sono di taranto…forse non lo sai ma in quella città ci si spacca le palle a livelli allucinanti) per andare a vivere da solo a bologna e ti assicuro che è stata una svolta! tu abiti anche da quelle parti e te la consiglio caldamente come città.fidati se a 19 anni ti trovi in questa condizione non è tempo sprecato ma tutto il contrario: stai solo capendo come funziona il mondo! e se pensi che c’è gente che arrivata a 40 anni ancora non ci ha capito un cazzo perchè non se l’è mai chiesto… se ti senti diverso dagli altri forse è proprio perchè è vero, ma secondo me è un pregio non un difetto.riuscire a crearsi un’individualità in questo mondo fatto di stereotipi e ignoranza è una cosa non da tutti.il difetto è essere NORMALI! sempre ammesso che la normalità sia qualcosa di definibile oggettivamente… se distinguerti dalla massa è la cosa che ti viene meglio, bene ritieniti fortunato e sfrutta questa cosa che può portarti solo cose positive.
    anche io mi sono beccato tante di quelle inculate dalle donne…ma sai come si dice..chiodo schiaccia chiodo! 😀 (comunque credo non le capirò mai ste donne va…)
    mi sento quasi un vecchio a dirti ste cose ma in realtà ho solo 24 anni e una certa visione del mondo derivata anche dai periodi pessimi che ho passato,ma che adesso mi sta soltanto aiutando,sia dal punto di vista professionale che sentimentale che sociale.
    mi raccomando take it easy, risolvi le tue cose cercando di capire qual è la cosa migliore per te e per nessun altro e…spacca il culo a tutti!!

    ciao
    una persona ASSOLUTAMENTE ANORMALE

  3. 3 Lorenzo
    21 giugno 2007 alle 21:16

    Condivido pienamente quello ke ha appena detto grishi, nessuno avrebbe saputo scriverti qualcosa di meglio forse, io per primo!
    Ciao damià!

  4. 4 Yriaf
    25 giugno 2007 alle 10:56

    .. io sn donna…. o almeno… credo….
    non starò qui a dirti cosa devi o nn devi fare… sn tua Amica, e lo sai.. t conosco da tanto… e condivido poco d quello che ha scritto “una persona assolutamente Anormale”…ma non perchè abbia scritto cose sbagliate, ma perchè nn t conosce… non è un ‘offesa per nessuno.. ma nn c’è bisogno d andarsene per capire… nn c’è biosgno d andarsene per divertirsi… anche xkè tu nn lo farai mai…. e tuo padre, lo sai benissimo.. nn t butterà mai fuori casa…. qll d cui hai bisogno è un bel vaffanculo e un calcio nel culo… e un pugno nello stomaco.. perchè qll fa male… e allora t lamenteresti per qlcs d vero…senza continuare con qst tuo vittimismo….
    crudele… cattiva? no… conosco damiano… e nn è cattiveria ma i “su cn la vita”… nn gli arrivano neanche agli okki per essere letti..

  5. 5 grishi
    25 giugno 2007 alle 11:26

    e invece paradossalmente è proprio andarsene via che ti può aiutare in situazioni del genere.parlo ovviamente in base alla mia esperienza personale, ma credo che quello che sta passando damiano è un periodo abbastanza comune a quell’età…si ha bisogno di avere stimoli nuovi e una maniera per farlo è conoscere gente nuova, posti nuovi, ambienti nuovi, per avere dagli altri in qualche modo l’energia necessaria a fare qualcosa di positivo nella tua vita….e ti assicuro invece che con i pugni nello stomaco, passato il dolore stai peggio di prima…
    ora ovviamente io sono una persona totalmente estranea a damiano e sicuramente una sua amica sa meglo di me cosa potrebbe fargli bene o fargli male.il mio messaggio non è per dirgli cosa è giusto e cosa è sbagliato fare, ma questo è quello che ho fatto io per superare situazioni simili a questa e ho pensato che in qualche modo potesse essergli d’aiuto…

    tante belle cose


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: