26
Ago
07

Evolution, gMail e la mia posta

Sto avendo qualche serio problema con Thunderbird per Linux in questi giorni. Tutto è cominciato quando ho chiesto a Thunderbird di scaricare le centinaia di messaggi arrivati nelle mie caselle mail nelle 2 settimane di assenza. Compito ingrato, lo so, ma è il suo lavoro… Beh, da quel momento in poi il mio Thunderbird ha continuato, una volta aperto, ad iniziare a scaricare le mail ed a bloccarsi spudoratamente non appena concluso il primo account. Niente da fare, defunge immediatamente. E anche l’unica volta che ha resistito, ha durato solo fino alla prima volta che l’ho ridotto ad icona. Credo sia un problemadel filtro antispam integrato in Thunderbird, che ha dato forfait, o che continua a piantarsi per via della mole di messaggi.

E così, come spesso succede, un bug diventa il pretesto per fare qualcosa che erano mesi che cercavi di fare. In questo caso, la migrazione da Thunderbird a Evolution…

Schermata da Evolution

Per chi non lo sapesse, Evolution è uno dei programmi per Linux più simili ad Outlook che ci siano. Ma è anche molto più integrato in Gnome (ovvero nel sistema) di quanto Outlook sia integrato con Winzozz.

Perché ho cambiato? È sempre un pericolo cambiare programma per scaricare la posta, ed una tortura gestire le migliaia di messaggi che mi trascino dietro, prima da Outlook express ad Outlook, poi da winzozz a Linux, quindi da Thunderbird a Evolution… Beh, i motivi sono semplici, e forse più rivolti al futuro di quanto sia necessario:

  1. Evolution è preinstallato in Ubuntu ed in tutte le distribuzioni che adottano Gnome come interfaccia grafica
  2. Per questo motivo è ben supportato da Ubuntu stessa, e da Gnome
  3. Lo sviluppo che sta avendo è veramente interessante, verso un’integrazione ancora più completa con Gnome (già adesso notevole)
  4. Io PRETENDO un programma che mi permetta di sapere sempre se c’è nuova posta senza avere una finestra obbligatoriamente aperta su un desktop. Con Thunderbird non è più possibile, se non con altri programmi; con Evolution è possibile con un piccolo tool, e sarà possibile direttamente, con un plug-in, tra pochi mesi.

Sono così costretto a conoscere un nuovo programma che a prima vista mi ha sorpreso, poi deluso, quindi affascinato: è sì in alcune cose un po’ semplicistico, o forse troppo manuale in altre. Ma è personalizzabile in maniera stupenda, ha un motore di filtraggio messaggi veramente completo, e si integra molto bene con l’antispam esterno.

Ma sono anche stato costretto a scaricare di nuovo tutti i miei messaggi dalle due principali caselle e-mail che possiedo: da Yahoo! e da gMail. E se apprezzo la prima per la solidità a cui mi ha abituato in tanti anni insieme (da quando, cioé, Microsoft ha cancellato tutta la mia posta da Hotmail senza alcun motivo, posta che controllavo quotidianamente. Se avessi avuto un pochino di soldi, li avrei denunciati in base alla costituzione, e con molta soddisfazione…), non posso che dire che gMail resta la migliore.

Il motivo è semplice: il servizio POP3. Con Yahoo! sono stato costretto a impostare Evolution in modo da non rimuovere i messaggi dal server; quindi, una volta ricevuti tutti i messaggi, ed importati quelli che avevo suThunderbird, mi sono dovuto “divertire” ad eliminare manualmente e con attenzione tutti i duplicati.

Non così con gMail: mi è bastato aprire le impostazioni di gMail via web, e chiedergli di re-inviarmi tutti i miei messaggi dal web. E, altra sorpresa: i messaggi vengono inviati a pacchetti! I miei (circa) 2000 messaggi sono stati inoltrati via POP in pacchetti da circa 300, in modo da ridurre rischi di blocchi o errori… Semplice, ma geniale!

Ora mi aspetta un pomeriggio veramente divertente, a cancellare mail ed a ricreare filtri… ma spero mi serva a non toccare più (quasi) nulla per spero un altro annetto!

Annunci

12 Responses to “Evolution, gMail e la mia posta”


  1. 1 DB
    28 gennaio 2008 alle 23:23

    “on così con gMail: mi è bastato aprire le impostazioni di gMail via web, e chiedergli di re-inviarmi tutti i miei messaggi dal web”

    E’ interessante questa cosa, io ho cercato ma invano.
    Praticamente, non sò come, ma Outlook ha fatto sparire da stasera gli ultimi 3 mesi di posta in arrivo. Le strade sono diverse ma il reinvio +ttosto che varie soluzioni di recovery, probabilmente è la + semplice.
    Come devo fare? Thx

  2. 28 gennaio 2008 alle 23:37

    @DB: abbastanza semplice. Basta andare nelle Impostazioni di gMail, nella scheda “Inoltro e POP”. Troverai l’opzione “Attiva POP per tutti i messaggi (anche per quelli già scaricati)” (i termini possono essere leggermente differenti, visto che io uso la versione in inglese e sto solo cercando di tradurre “a braccio”). Quindi, salva le impostazioni. Al prossimo accesso al server POP3 di gMail, il tuo client riceverà tutte le tue e-mail, anche già scaricate, in pacchetti da 300.
    Ancor meglio, per evitare problemi di sorta, sarebbe usare Thunderbird… 😛 ed, ovviamente, d’ora in poi mantenere un backup il più possibile regolare!
    A disposizione.

  3. 3 DB
    28 gennaio 2008 alle 23:58

    Che celerità ^^
    Ma quello che mi/ti domando. L’opzione l’ho attivata, ma Gmail reinoltrerà anche le mail non propriamente sue ma che scarica per conto di altri account?
    Te lo chiedo perchè mi segnala da scaricare 268 messaggi quando in realtà negli ultimi 3 mesi ce ne sono dai 700 agli 800.

    In effetti uso già Thunderbird ma per un altro account.

    P.S.: già che ci s magari ci provo…che tu sappia esistono MailServer che permettano di importare la posta nel formato dbx che è appunto quello proprietario di Outlook? Oppure me le devo salvare tipo una per una in .eml e poi reimportarle? Vorrei poter usare il server che ho già anche come filtro e centrale di smistamento della posta per tutte le macchine della casa ma ho 5 anni di posta arretrata made in Microsoft e devo poterla riciclare 😐

    Grazie ancora

  4. 29 gennaio 2008 alle 00:05

    @DB: beh, sì, come ti dicevo ti invierà i messaggi a pacchetti di circa 300. Una volta finito il primo invio, devi rifare invia/ricevi, e così via finché non finisce. Dovrebbe inviarti TUTTI i messaggi, anche quelli di altri account…
    Per l’altra domanda… purtroppo di mailserver né di server in genere, quindi non so darti una mano. Se però ti è possibile importare posta in formato mbox (Mailbox Berkeley), ti “basterebbe” importare tutta la tua posta da Outlook a Thunderbird. A quel punto hai tutta la tua posta in formato mbox…

  5. 5 DB
    29 gennaio 2008 alle 00:11

    Ok. Domani proverò a fare un po’ di esperimenti e magari ti scrivo com’è finita 😀
    Cercherò info su questo formato che disconoscevo…sono rimasto al POP3/IMAP ahimè 😛
    Notte 🙂

  6. 29 gennaio 2008 alle 00:21

    @DB: mi sa che hai fatto un po’ di confusione! 🙂
    Formati per archivi di posta: dbx, mbox
    Protocolli di trasferimento posta elettronica: POP3, IMAP
    Un mbox è l’equivalente del dbx Microsoft, solo un (bel) po’ più aperto…
    Se vuoi semplicemente trasferire tutta la tua posta da Outlook a Thunderbird, è un processo che gestisce Thunderbird in tutta autonomia, senza problemi. La distribuzione delle mail non può avvenire da un file, ma solo da un programma tramite un protocollo…

  7. 7 DB
    29 gennaio 2008 alle 11:35

    Ah ok ho capito 🙂 Aggiornamenti: Outlook si pianta prima di completare il primo troncone e devo riscaricarlo (con collezione di duplicati annessa -__-‘). Ho chiuso qualsiasi servizio di rete che succhiava banda tipo P2P ecc. ma non funge. Non c’è la possibilità di dividere in troncono + “umani”? Con un numero di messaggi minore?
    O dici che se li scarico con Thunderbird combino? Poi però li devo reimportare in Outlook…se pò fa’?

  8. 29 gennaio 2008 alle 14:34

    @DB: uhm… no, i gruppi di messaggi sono predefiniti… Io ho provato finora solo una volta, con Evolution, e non ho avuto problemi di sorta… Per l’importazione da Thunderbird ad Outlook, non so dirti, prova a cercare in Google…

  9. 9 tava
    25 giugno 2008 alle 23:25

    ciao,
    sono passato da poco a linux (ubuntu 8.04) volevo chiederti quale tool utilizzi per scaricare la posta con evolution senza aprirlo..
    (lo trovo un ottimo programma facile da utilizzare ed è quello che mi serve..peccato che i filtri non si possano configurare in base alla rubrica come facevo in outlook express..o non è così?io nn ci sono proprio riuscito)
    grazie per la risposta!

  10. 25 giugno 2008 alle 23:33

    @tava: post vecchiotto, questo! (come moltissimi in questo blog, peraltro… :))
    Attualmente ho smesso di usare qualsiasi programma per ridurre in tray. La speranza che nutrivo, rafforzata da vari commenti di sviluppatori, purtroppo si è rivelata inutile, e Evolution non ha mai acquisito un plugin che permettesse la riduzione nella tray.
    Se comunque vuoi provarci, c’è uno stupendo programmino, AllTray, disponibile nei repo (sudo aptitude update && sudo aptitude install alltray); ne puoi leggere due righe qui http://emilator.wordpress.com/2008/01/20/alltray-thunderbird-evolution-e-molto-altro-in-tray-icon/. Aggiungo solo che se lo trovi utile puoi anche modificare i vari lanciatori del pannello e/o del menu aggiungendo alltray davanti al comando del lanciatore stesso…

    p.s.: intanto che ci sono proverò a cercare se c’è un bugreport che chieda questa funzionalità, e se lo trovo provo pure a fare un bell'”up”… sarebbe ora di far evolvere questo mostro sacro che è Evolution…

  11. 25 giugno 2008 alle 23:38

    @tava
    dimenticavo! i filtri!! non ho ben capito cosa tu voglia dire con “in base alla rubrica”.
    Se la tua intenzione è creare un filtro per i messaggi provenienti o indirizzati verso un particolare indirizzo e-mail, ti basta creare un filtro manualmente in Evolution (Modifica -> Filtri dei messaggi, poi “Aggiungi”; è una procedura abbastanza semplice, sono comunque a tua disposizione); o, ancor più semplice: trovi un messaggio che corrisponde al tuo criterio di filtraggio, fai click destro su tale messaggio, scegli “Crea regola dal messaggio”, e poi indichi cosa vuoi fare. Con questa procedura puoi creare filtri in maniera estremamente rapida anche per le mail di mailing list o cose simili (esperienza personale!).
    Buona serata.

  12. 12 tava
    26 giugno 2008 alle 14:59

    Grazie! Proverò a vedere questo alltray…
    Per i filtri intendevo dire di crearli basandosi su mittenti della rubrica in modo da accelerare le operazioni..
    ad esempio in outlook express mettevo tutti i contatti universitari in un gruppo e settavo un filtro che mi spostasse la posta proveniente da tutti i miei amici di uni in una cartella..se qualche indirizzo cambiava non dovevo reimpostare i filtri xhè si aggiornava automaticamente il gruppo associato..vabbè amen ormai ho fatto tutto a mano..
    Grazie per l’info!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: