27
Gen
08

L’uomo è libero anche senza “arbeit”


Auschwitz concentration camp, inserito originariamente da Kaj Bjurman.

L’uomo è stato creato libero, e libero rimane. Nessuna differenza potrà mai motivare la sua uccisione o l’eliminazione della sua Dignità.
Nulla può dare all’uomo quello che ha già. Nessuno venderebbe mai dell’aria in bottiglia, come nessuno può vendere amore. Così nessuno può pretendere di dare libertà, né di toglierla.
“Arbeit macht frei” è una radicale assurdità, e dovremmo tutti ricordarcene.
Perché se la Shoah è finita, le persone continuano invece a morire per cercare di conquistare una cosa che è già loro di diritto. Si continua a privare persone della loro libertà, o della loro Dignità di essere umano.
Ricordare che queste cose sono successe in maniera così evidente deve farci ricordare che queste cose succedono anche oggi, e che possiamo, dobbiamo, dobbiamo voler fare qualcosa.

Se scrivo una frase del genere, non è per dirvi di prendere esempio da me. Anzi, è l’ultima cosa che vorrei. Un ipocrita, depresso inutilmente, che, come direbbe un mio amico, “è il primo a non credere in quel che scrive”, e che non sa sostenere le proprie idee, non dovrebbe essere preso come esempio da nessuno.

La mia speranza siete voi, sono “gli altri”, sono tutti quelli che, diversamente da me, giorno dopo giorno si meritano di vivere la loro vita. E solo grazie a loro queste cose non si ripeteranno.

Annunci

0 Responses to “L’uomo è libero anche senza “arbeit””



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: